Primo giorno in Qatar

Non è andata male, considerando che non ho utilizzato due gomme morbide per il time attack come gli avversari ma solo una. Con queste temperature la gomma media non è la più performante, l’abbiamo visto anche durante i test. Potrebbe essere un azzardo ma ho l’abitudine di lavorare sempre pensando alla gara. Chiaramente in queste condizioni diventa difficile migliorare nelle prossime FP3 i tempi fatti segnare oggi, ma questo non significa che non ci proverò. Abbiamo anche lavorato per migliorare il turning, e abbiamo trovato qualche modifica che ci aiuta ma ci fa perdere un po’ di grip, domani metteremo insieme le varie soluzioni per sfruttare al meglio il pacchetto.

2019-03-09T07:39:44+00:00